Psicopedagogia d.ling. Briganti 2010

"Stanza di lavoro della classe" Forum didattico a cura di Floriana Briganti - corso di Psicopedagogia dei linguaggi, att. didattica aggiuntiva Suor Orsola Benincasa Napoli


    lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Condividi

    raffaella santopaolo

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 14.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  raffaella santopaolo il Mar Dic 14, 2010 6:32 pm

    IL TEMA DELLA DIVERSITà è UNA TEMATICA ANCORA OGGI MOLTO SCOTTANTE,ANCHE SE TANTI CAMBIAMENTI SONO STATI FATTI.IL TIMORE DELL' "ALTRO" IN ALCUNI SOGGETTI è ANCORA VIVO;ANCOR DI PIù SE NON C'è SPAZIO DELL'INCONTRO,DIALOGO...

    filomena sabatino

    Messaggi : 14
    Data d'iscrizione : 14.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  filomena sabatino il Mar Dic 14, 2010 6:55 pm

    questo film mi ha toccato molto,in quanto ha trattato un tema importante "la diversità" che oggi superate abbondantemente le famose "soglie del 2000" pensavo fosse oltrepassato.Mi rendo conto a malincuore che la diversità,in realtà,fa ancora paura.Viviamo in un' epoca in cui i pregiudizi sono parte integrante della nostra mentalità,a parole siamo tutti aperti alle varie forme di diversità ma concretamente mi chiedo..se mi dovessi trovare in una situazione simile..come mi comporterei?
    avatar
    Silvia Nardi

    Messaggi : 46
    Data d'iscrizione : 09.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  Silvia Nardi il Mar Dic 14, 2010 7:12 pm

    fabrizio.s.liberati ha scritto:
    annaditota ha scritto:
    Bellissimo film soprattutto come ribadito oggi in aula notevole la tematica vista l'epoca!!

    Un film toccante.Io però mi pongo un interrogativo.Siamo veramente sicuri di essere aperti e di avere idee antirazziste, oppure lo siamo solamente perchè non toccano la nostra quotidianità E se toccassero noi!?


    a questa domanda la risposta è semplice guarda in giro per le strade di napoli e vedi che tipo di rapporto c'è con chi non è italiano e vedi questo tipo di rapporto al nord(in determinate zone del nord).
    la cultura anti razzista in una cultura come la nostra in cui abbiamo avuto migliaia di re per oltre 700 anni ha fatto si che qualsiasi persone di qualsiasi cultura e di colore della pelle fosse sempre ben accettato.in america questo processo non ho mai capito perchè non sia mai accaduto!è stata scoperta e fondata da non americani e la loro struttura economica le loro ricchezze il tutto si regge proprio su coloro che vengono da altre culture. non capisco il perchè di questa ghettizzazione che oggi dopo 50 anni dalla fine della lotta di marthin luther king ci sia ancora.
    credo che la risposta a ciò è che ci deve essere una cultura pronta sin dall'antichità all'accettazione del diverso e dello straniero altrimenti si rischia di cadere in ideali sciocchi e populisti (intendo a livello politico) come quelli della lega in italia o come i repubblicani americani

    DICI BENE FABRIZIO!

    ivana nugnes

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 14.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  ivana nugnes il Mar Dic 14, 2010 7:17 pm

    IL film "indovina chi viene a cena"(1967) non lo avevo mai visto. Coraggiosa,ho pensato,la ragazza che con la forza dell'amore ha presentato il suo ragazzo ai genitori; e fin qui tutto normele se non fosse però che il ragazzo è di colore e che ci troviamo nell'America degli anni 70. I genitori vivono "la paura del diverso" ed è comprensibile visto la realtà in cui vivevano...
    Il problema del razzismo, come "diversità" in genere, è sempre esistito.Fortunatamente,oggi, sono stati fatti dei passi in avanti,infatti lo stesso Presidente degli Stati Uniti d'America è di colore.
    A mio parere la diversità (di cultura, religione,razza..) è solo un arricchimento per l'altro.

    mariarosaria mazzariello

    Messaggi : 8
    Data d'iscrizione : 09.12.10
    Età : 32
    Località : san felice a cancello

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  mariarosaria mazzariello il Mar Dic 14, 2010 8:49 pm

    Questo film mi ha colpito molto,non l'avevo mai visto.Ritengo che questa problematica sia molto attuale,in particolare oggi,anche se solo in maniera poco evidente.Sono convinta che l'amore aiuta a superare qualsiasi ostacolo e non potra a distinzione di razza colore e religione.

    FILOMENA BARRACCA

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 10.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  FILOMENA BARRACCA il Mar Dic 14, 2010 9:19 pm

    Vedendo alcune scene di questo film ho notato,che la nostra società non è cambiata,esiste ancora il problema della diversità.Dobbiamo pensare che in questo mondo non vi è un distinzione tra persona e persona,tutti siamo uguali,e le persone non devono essere giudicate per la loro diversità ma bisogna guardare l'aspetto interiore che ognuno ha.

    panaro antonietta

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 10.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  panaro antonietta il Mar Dic 14, 2010 10:10 pm

    "Indovina chi viene a cena?"rappresenta innanzitutto la presa di posizione da parte di Hollywood nei confronti del razzismo nell'ormai lontano 1967 ed ha anche una morale incorporata riguardo l'uguaglianza tra i popoli.Tutto è raccontato con leggerezza ma con un finale che mette da parte le situazioni da commedia e lascia il posto alla riflessione.Credo però che il tema trattato sia purtroppo ancora attuale poichè i tanti esempi di discriminazione che tuttora si verificano dimostrano che il razzismo ancora domina nella nostra società sebbene nascosto da una scorza di perbenismo.Trovo comunque questo film altamente educativo in quanto dimostra l'infondatezza dei pregiudizi circa la differenza di colore o di etnìe.A mio parere è un film da far vedere nelle scuole perchè è molto più utile a far superare le barriere raziali rispetto alle tante e rigorose prediche morali e alle considerazioni teoriche.
    avatar
    simona.corrado

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 10.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  simona.corrado il Mar Dic 14, 2010 10:12 pm

    Nella visione delle scene del filmciò che nell' immediato mi è rimasto impresso è stata l' espressione del viso della madre della protagonista quando la figlia le presenta il fidanzato.Purtroppo non ho mai visto questo film, ma certamente rispetto ai tempi in vui è stato prodotto ha una carica innovativa ed è sostanzialmente attuale.Qui il tema dell' emarginazione è centrato intorno al legame di due persone di diverso colore, di pelle,situazione che rispetto alla cultura del tempo, avrebbe comportato uno scandalo. La ghettizzazione dei neri e la presunta superiorità degli uomini dalla pelle bianca è il retaggio di un' epoca e di una cultura non molto lonatan da noi. Al giorno d'oggi le categorie degli emarginati sono cambaite, ma ciò che resta è il fenomeno. Si tiene lonatno ciò che è diverso da noi, ed è questo un meccanismo che si manifesta anche nei ragazzi a scuola, si emargina perchè si porta gli occhiali, il secchione, colui che magari non indossa le scarpe firmate con quella marca.Non pochi sono stati gli episodi di bullismo nelle scuole, rivolti anche a chi è definito disabile.Questi meccanismi nascono da reazioni di difesa, perchè ciò che è diverso da noi fa paura.Come ha ricordato la docente in aula, riferendosi a Bruner,finchè non si ha esperienza in quel campo non sappaimo quale strategia utilizzare. Da futura insegnante di sostegno mi rendo consapevole dell' importanza del lavoro in rete, affinchè ciò che può essere percepito come "diverso" sia effettiavmente consociuto.E' nell' interzione con l' altro che si crea un ponte per il costituirsi di una prospettiva diversa da quella che si è formata.
    Le parole del protagonista quando dice che lui si sente un uomoe non un uomo di colore, dimostra dell' avvenuta presa di coscienza di ciò che si è veramente e dei suoi diritti, a prescindere dall'appartenenza a razza, religone, contesti sociali differenti. Il cammino per la conquista dei propri diriii e la realizzazione concreta di essi non è semplice, perchè anche chi non è emarginato, non ne è spesso consapevole, lascinadosi condizionare da chi dice che la realtà è questa ed è stata e sarà sempre così!!!


    MESSAGGIO INSERITO DALLA DOCENTE:
    GRAZIE SIMONA IL TUO INTERVENTO, COME ALTRI SCRITTI DEI TUOI COLLEGHI,
    è RICCO DI STIMOLI PER LA NOSTRA RIFLESSIONE.
    LA DOCENTE
    avatar
    federica mincione

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 09.12.10
    Età : 30
    Località : napoli

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  federica mincione il Mer Dic 15, 2010 12:11 am

    Ci sono 3affermazioni che mi hanno colpito maggiormente sentendo parlare i personaggi del film. La prima è la più palese dove la madre della ragazza parlando con suo marito che non è d'accordo con il matrimonio esclama: "Tu ragioni così perché ti hanno insegnato che i bianchi sono superiori ai neri"! La seconda rappresenta una consapevolezza che seppur fortemente pessimista esprime una verità disarmante e cioè: "Anche se le leggi cambiano, non cambierà ciò che pensa la gente"! Infine la terza è una frase molto bella pronunciata dal ragazzo di colore mentre cerca di aprire gli occhi al padre: "Tu ti consideri ancora un uomo di colore, mentre io mi considero un UOMO"!!!
    Ecco... io mi chiedo... ma quanto può contare il colore della pelle? quanto importa la religione a cui si appartiene o la terra da cui si proviene? Il valore di un uomo si misura in base alle sue azioni, a ciò che è in grado di creare con le sue mani, la sua mente e il suo cuore!
    A questo proposito mi vengono in mente le parole della famosa poesia di Totò "La morte sai cos'è? E' una livella"!!
    Bianchi, neri, alti, bassi, ricchi, poveri, normodotati, disabili... Un giorno saremo per forza di cose tutti uguali, che senso ha perdere tempo in queste pagliacciate?
    Purtroppo le nostre idee sono frutto di una società che ci condiziona in tutto ciò che facciamo; il diverso ci fa ancora paura e non abbiamo il coraggio di ammetterlo!! Io mi ritengo fortunata ad avere dei genitori senza pregiudizi, ma quanti altri possono dire lo stesso? E' molto facile parlare ma i fatti sono ben altra cosa!!
    avatar
    ester.iorio

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 09.12.10
    Età : 31
    Località : San Cipriano d'Aversa CE

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  ester.iorio il Mer Dic 15, 2010 10:15 am

    La cosa più bella è vedere in certe situazioni come L'amore riesce a trionfare su tutto, non importa quale sia il colore della pelle di un uomo o di una donna, ciò che conta è quello che sentono dentro, un sentimento profondo che li unisce senza nessun limite...
    Questo film mi ha emozionato davvero tanto!

    sonia.danima

    Messaggi : 8
    Data d'iscrizione : 13.12.10
    Età : 34
    Località : Casal di principe

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  sonia.danima il Mer Dic 15, 2010 10:29 am

    Il grande amore non ha confini......come si è visto in questo film...
    Nemmeno un tema come il "razzismo" ha potuto soffocare i forti sentimenti di due persone, e questa è una cosa da ammirare...
    avatar
    maria vellucci

    Messaggi : 17
    Data d'iscrizione : 10.12.10
    Età : 30

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  maria vellucci il Mer Dic 15, 2010 10:39 am

    Io questo film, anche se molto vecchio, non lo avevo mai visto...sono rimasta molto sconcertata nel vedere come il razzismo rappresentava già a quei tempi un problema così evidente. La cosa che mi dispiace di più è che i genitori della ragazza non hanno saputo andare oltre i loro pregiudizi per amore della figlia ma avevano solo il pensiero di cosa pensasse la società. questo è vergognoso.
    avatar
    Angela Ranucci

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 13.12.10
    Età : 36
    Località : Napoli

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  Angela Ranucci il Mer Dic 15, 2010 11:37 am

    Neanche io avevo mai visto questo vecchio film, ma devo dire che è davvero molto bello e lascia capire quanto sia difficile superare il proprio pensiero pur negativo.Il razzismo purtroppo ancora oggi esiste e il coraggio con cui la ragazza ha presentato il suo fidanzato di colore alla sua famiglia è stato davvero invidiabile...

    fiore mariaolimpia

    Messaggi : 7
    Data d'iscrizione : 10.12.10
    Età : 39
    Località : Montesarchio

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  fiore mariaolimpia il Mer Dic 15, 2010 12:10 pm



    Da questo film si evince che purtroppo il pregiudizio è il motore della scelta dei genitori di Joanna che si oppongono alla scelta e alla felicità della propria figlia solo perché ha deciso di condividere la propria vita con un uomo di colore.
    Purtoppo oggi,come all'epoca del film, nonostante una grande maggioranza delle società sia multiculturale, si assiste ancora a tali fenomeni di discriminazione e razzismo! Questo è assolutamente aberrante...
    avatar
    filomena iacono

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 13.12.10
    Età : 35
    Località : ischia

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  filomena iacono il Mer Dic 15, 2010 4:07 pm

    Film molto bello...non l'avevo mai visto. MIchiedo se la stuazione attuale sia cambiata. Onestamente credo di no, ci troviamo ancora in una società che tende a discriminare ed etichettare tutto ciò che è considerato lontano dalle nostre convinzioni, usi e costumi. Un contributo (a mio avviso negativo) è dato anche dal "terrorismo mediatico" che ci induce a temere l'altro, ad essere diffidenti sopratutto nei confronti degli stranieri.
    avatar
    Mercato.Manuela

    Messaggi : 2
    Data d'iscrizione : 12.12.10

    lab.diversità (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  Mercato.Manuela il Mer Dic 15, 2010 4:13 pm

    Questo film oltre a rievocare tanti ricordi della mia adolescenza,mi ha soprattutto fatto ricordare un bellissimo film: "The freedom writers", che appunto racconta della diversità esistente a Longbeach,dove si riduce tutto in base al colore,se sei bianco, nero, latino, puoi essere ucciso in qualsiasi momento!Solo la loro insegnante, dopo un duro lavoro, riesce a risanare queste diversità facendoli sentire tutti uguali e validi per la loro società.Quindi mi ha fatto riflettere anche sul ruolo fondamentale che l'insegnante svolge in queste situazioni.
    >

    AmeliaScalzone

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 12.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  AmeliaScalzone il Mer Dic 15, 2010 4:21 pm

    Siamo tutti esseri umani prima di qualsiasi altra caratteristica .
    Nella società odierna vi sono ancora atteggiamenti razziali nei confronti della diversità. Bisogna comprendere che tutti siamo diversi gli uni dagli altri, ma tutti esseri umani.
    L'amore non ha limiti.

    luisa.fucito

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 09.12.10
    Età : 37
    Località : Napoli

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  luisa.fucito il Mer Dic 15, 2010 5:22 pm

    Sarà perchè si tratta di un argomento cui sono molto suscettibile, ma la prima cosa che mi ha colpito del filmato è stata l'ipocrisia delle persone, in particolare mi riferisco ai genitori di lei che dichiarando "ha imparato quello che le abbiamo insegnato", hanno praticamente ammesso di non credere nei valori che hanno professato. Molto triste.
    Da notare poi la collaboratrice domestica di colore che non reputava idoneo, per la "sua bambina", un fidanzato di colore, come lei! Peraltro un medico, sottolineando ancora di più quanto il "problema" fosse solo ed esclusivamente il colore della pelle.
    Cosa non possono fare i condizionamenti culturali...
    avatar
    Francesco Di Sciorio

    Messaggi : 7
    Data d'iscrizione : 15.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  Francesco Di Sciorio il Mer Dic 15, 2010 5:25 pm

    io credo che oggi il problema "razzismo" tocca 1 pò tutti noi!è inutile dire che non ci è mai capitato di avere atteggiamenti negativi nei confronti di neri o di persone di altra razza!anche a me è capitato di vedere che nei treni alcune persone preferiscono restare alzati pur di non sedersi accanto a loro! è vergognoso... viviamo in una società multiculturale ma le differenze di razza,lingua,cultura o religione nessuno vuole considerarle una risorsa!

    Costanzo Rosaria

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 14.12.10
    Età : 29

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  Costanzo Rosaria il Mer Dic 15, 2010 5:58 pm

    In questo video sono rimasta colpita da una frase che è stata detta cioè: "Ti consideri un uomo di colore, io invece un uomo".Essa mi ha dato modo di riflettere molto in quanto sottolinea la differenza tra bianchi e neri che non dovrebbe essere considerata tale bensì una ricchezza.

    teresa caruso

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 14.12.10
    Età : 30
    Località : capua

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  teresa caruso il Mer Dic 15, 2010 6:54 pm

    Da questo film si percepisce che i genitori della ragazza,come moltissime persone nell'ormai imminente 2012, sono ancora vittime del giudizio della società nei loro confronti se "accettano" un "diverso", una persona che viene giudicata diversa dagli altri,solo per una abilità diversa, o perchè è sulla sedia a rotelle o semplicemente perchè ha un colore della pelle diverso dai più.Io lo trovo assurdo!Tutti siamo diversi e allo stesso stempo unici nel nostro genere.

    Daniela Massesio

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 10.12.10
    Età : 30
    Località : Frattamaggiore (Na)

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  Daniela Massesio il Mer Dic 15, 2010 7:11 pm

    Il film è una simpatica e meravigliosa commedia anni '60 con un tema scottante:il razzismo. Il pregiudizio del colore della pelle è tuttora un problema ma attraverso il film si può notare come lo si può sconfiggere totalmente attraverso il vero amore(nato tra un ragazzo nero e una donna bianca)!!Bravissimi gli attori che ci fanno capire che è solo un pregiudizio di chi non conosce o non vuole conoscere.Film da vedere almeno una volta nella vita!!! I love you


    denise di rubba

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 14.12.10
    Età : 31
    Località : pignataro maggiore

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  denise di rubba il Mer Dic 15, 2010 7:16 pm

    Nonostante questo film risalga a qualche decennio fa, credo che il messaggio sia ancora molto attuale. Infatti, il "diverso" è vissuto ancora come paura e non come occasione di crescita, di scambio e di rinnovamento. Quello che mi ha colpito di più è stata la difficoltà dei genitori , posti davanti a qualcosa di diverso e l'incapacità di guardare oltre andando al di là del colore della pelle.

    Anna Cozzuto

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 15.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  Anna Cozzuto il Mer Dic 15, 2010 7:33 pm

    Un fil vecchio ma di indiscutibie attualità. E' incredibile vedere come ancora oggi siamo cosi ancorati agli errori del passato.

    Elena Iacomino

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 14.12.10

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  Elena Iacomino il Mer Dic 15, 2010 8:31 pm

    E' veramente un film molto vecchio...però purtroppo dagli avvenimenti che vediamo tutti i giorni sotto i nostri occhi devo attestare cn rammarico che le differenze di razza o colore sono ancora presenti nella nostra società.. infatti ricordo proprio un episodio che mi è capitato.. Una volta ero in un mezzo pubblico e notai cn stupore e anche tristezza che vi era un posto libero accanto ad una persona di colore e nessuno osava sedersi vicino questo perchè è ancora insito in noi forte il pregiudizio di razza e questa è una cosa molto triste.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: lab. diversià (indovina chi viene a cena)

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mer Nov 14, 2018 3:53 pm