Psicopedagogia d.ling. Briganti 2010

"Stanza di lavoro della classe" Forum didattico a cura di Floriana Briganti - corso di Psicopedagogia dei linguaggi, att. didattica aggiuntiva Suor Orsola Benincasa Napoli


    lab. emarginazione (il sindaco)

    Condividi
    avatar
    antonia imparato

    Messaggi : 14
    Data d'iscrizione : 11.12.10
    Età : 31
    Località : castellammare di stabia (NA)

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  antonia imparato il Mar Dic 14, 2010 1:07 pm

    questo gioco ha fatto riflettere molto me e le mie colleghe\amiche..
    tra noi c'è chi porta gli occhiali abitualmente, chi, come me, porta le lenti a contatto perchè senza non vedrebbe quasi nulla e chi invece porta gli occhiali una volta ogni tanto..
    la prima cosa che ho pensato durante la "separazione" per così dire,è stata:faccio o non faccio parte di quel gruppo?? sono rimasta al mio posto pur sentendomi parte di quel gruppo che era stato in quel caso emarginato...ma in quel momento io mi sono emarginata da sola non volendo entrare nel gruppo che potesse apparire il + debole..è la società che ci condiziona e che ci pone limiti che noi impariamo ad usare con facilità..

    maria d'elia

    Messaggi : 35
    Data d'iscrizione : 09.12.10
    Località : visciano

    lab.emarginazione

    Messaggio  maria d'elia il Mar Dic 14, 2010 1:57 pm

    Eliana Palmiero ha scritto:La Prof. col gioco del sindaco ci ha aiutate a riflettere più di qualunque altro libro sul tema dell'emarginazione, se da un lato abbiamo sorriso, dall'altro abbiamo vissuto il dopo con grande amarezza, soprattutto perchè abbiamo trascorso quel momento con passività, a nessuno è venuto in mente di prendere le difese di coloro che in quel momento erano stati esclusi. Ciò accade continuamente, l'opinione pubblica resta impassibile di fronte a determinate situazioni, si sensibilizza solo se riguarda qualcuno che amano.
    Sceglie di aprirsi, emancipandosi dalle chiusure, solo nel momento in cui è un familiare ad essere colpito.
    Infatti l'esperienza laboratoriale ci aiuta a riflettere meglio dei libri in quanto si fa più pratica e meno teoria.In tal modo viviamo in modo attivo e personale gli argometi.
    avatar
    Fabiana.Barone

    Messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 10.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Fabiana.Barone il Mar Dic 14, 2010 5:45 pm

    maria d'elia ha scritto:
    Eliana Palmiero ha scritto:La Prof. col gioco del sindaco ci ha aiutate a riflettere più di qualunque altro libro sul tema dell'emarginazione, se da un lato abbiamo sorriso, dall'altro abbiamo vissuto il dopo con grande amarezza, soprattutto perchè abbiamo trascorso quel momento con passività, a nessuno è venuto in mente di prendere le difese di coloro che in quel momento erano stati esclusi. Ciò accade continuamente, l'opinione pubblica resta impassibile di fronte a determinate situazioni, si sensibilizza solo se riguarda qualcuno che amano.
    Sceglie di aprirsi, emancipandosi dalle chiusure, solo nel momento in cui è un familiare ad essere colpito.
    Infatti l'esperienza laboratoriale ci aiuta a riflettere meglio dei libri in quanto si fa più pratica e meno teoria.In tal modo viviamo in modo attivo e personale gli argometi.

    ho la netta sensazione che alla fine di questo corso avremo tutte "occhi diversi" Very Happy

    ---
    COMMENTO INSERITO DALLA PROF:
    CARE FABIANA/mARIA/eLIANA E TUTTI
    è PROPRIO L'INTENTO DEL CORSO, ABITUARVI A RIFLETTERE, NON A RIPETERE FRASI A MEMORIA, MA RIFLETTERE SULLE QUESTIONI RELATIVE ALLA DISABILITà IN MODO VOSTRO E PERSONALE.
    GRAZIE PER AVERLO GIà CAPITO!
    LA DOCENTE

    teresacarrella

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 14.12.10
    Località : Salerno

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  teresacarrella il Mar Dic 14, 2010 5:57 pm

    Dai commenti delle colleghe leggo che tutte abbiamo vissuto le stesse sensazioni:tra noi c'è chi porta gli occhiali abitualmente, chi, come me, si è sottoposta ad un'operazione al laser perchè senza lenti non vedeva quasi nulla e chi invece porta gli occhiali una volta ogni tanto.
    La prima cosa che ho pensato durante la "separazione" per così dire,è stata: faccio o non faccio parte di quel gruppo? sono rimasta al mio posto pur sentendomi parte di quel gruppo che era stato in quel caso emarginato...ecco come la società ci condiziona.

    Maria Marchese

    Messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 09.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Maria Marchese il Mar Dic 14, 2010 7:36 pm

    In questo gioco appartenevo ai "non emarginati". Questa condizione mi ha fatto provare un mix di emozioni. Da un lato, mi sono sentita fortunata di appartenere a quel gruppo perché essendo numericamente in maggioranza in un certo senso mi proteggeva e quindi non avevo gli occhi addosso; infatti quello che mi spaventava era il giudizio degli altri che probabilmente sarebbe stato negativo se fossi appartenuta all'altro gruppo. Dall’altro, mi sono immedesimata nelle persone che avevano gli occhiali e ho provato un profondo dispiacere perché ho capito cosa vuol dire essere emarginati ma nello stesso tempo mi sono sentita impotente, infatti in una situazione reale sicuramente non avrei avuto il coraggio di ribellarmi al sindaco.

    mariarosaria mazzariello

    Messaggi : 8
    Data d'iscrizione : 09.12.10
    Età : 32
    Località : san felice a cancello

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  mariarosaria mazzariello il Mar Dic 14, 2010 8:44 pm

    L'esperienza del laboratorio del"sindaco"mi ha fatto riflettere sull'emarginazione che è un fenomeno molto diffuso.In quel momento ho pensato di essere fortunata a non rientrare nel gruppo degli emarginati.Riflettendo,quel giorno stranamente portavo le lentine,quindi se avessi avuto gli occhiali anch'io sarei rientrata nel gruppo degli emarginati.Essere esclusi crea sempre disagio.Molto spesso focalizziamo la nostra attenzione sul lato esteriore della persona senza guardare l'interno e quindi ci comportiamo con molta superficialità.Invece bisognerebbe conoscere prima a fondola persona,poi giudicarla.
    avatar
    federica mincione

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 09.12.10
    Età : 30
    Località : napoli

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  federica mincione il Mar Dic 14, 2010 10:58 pm

    Innanzitutto mi scuso x il ritardo ma ho avuto problemi di connessione in questi giorni...
    Durante questo laboratorio ho avuto modo di riflettere sull'esperienza dell'emarginazione e soprattutto sullo stato d'animo di chi per una ragione o per un'altra viene escluso da un gruppo, facendo anch'io parte del gruppo delle emarginate! La cosa che ho notato è che è vero che il resto della classe ci ha escluso progettando eventi a cui noi non avremmo potuto partecipare, ma in un certo senso anche io mi sono esclusa a mia volta; è come se anch'io avessi accettato passivamente quella situazione in quanto già sapevo che non avrei potuto fare niente per cambiarla! Forse questo è ciò che accade realmente: ad un'indifferenza generale si risponde con un'altrettanta passività e rassegnazione!!
    avatar
    Del Prete Melania

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 09.12.10
    Età : 32

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Del Prete Melania il Mer Dic 15, 2010 7:37 am

    Durante l'esperimento io non avendo gli occhiali ho fatto parte del gruppo delle non emarginate dal sindaco. Nel momento in cui quest'ultimo ci ha comunicato la sua volontà di escludere allontanando dalla città tutti coloro che portavano gli occhiali, mi sono sentita per un attimo sollevata per il fatto di non dovermi alzare. IL mio sentirmi sollevata è dipeso dal fatto che non sapevo quali sarebbero state le mosse del sindaco e cosa avrebbe fatto fare al gruppo delle emarginate, per cui mi sono sentita in qualche modo sicura lì, nel mio posto a far parte del gruppo maggioritario. Questo gioco mi ha fatto riflettere sulla condizione di chi vive ogni giorno l'emarginazione sulla propria pelle, il sentirsi scrutato e giudicato. Ho riflettuto sull'importanza di far parte di un gruppo capace di sostenerti e supportarti. La mia sicurezza iniziale è dipesa proprio da ciò. Mentre ascoltavo il sindaco che si rivolgeva solo alle non emarginate, più volte il mio sguardo si è spostato sull'altro piccolo gruppo, cogliendo in alcune, che ci guardavano una sorta di dispiacere(forse è stata soltanto una mia impressione o forse un mio pensiero che ho poriettato su di loro). Spesso la fragilità e la debolezza dei diversi non dipende dalla diversità che li caratterizza e li contraddistingue , ma proprio dal fatto di non appartenere ad un gruppo forte su cui poter contare.
    avatar
    Angela Ranucci

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 13.12.10
    Età : 36
    Località : Napoli

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Angela Ranucci il Mer Dic 15, 2010 11:41 am

    Il laboratotio "il sindaco" è stato molto interessante in quanto anche se non ci si rende conto, spesso noi tutti siamo presi dalla routine di tutti i giorni e siamo i primi ad emarginare le persone che in quel momento non rientrano nei nostri "parametri".Durante lo svolgimento del laboratorio chi aveva gli occhiali è stato emarginato ed io, che di solito li uso solo per la stanchezza e proprio quel giorno li avevo dimenticati a casa...mi sono detta menomale!Come mai?

    fiore mariaolimpia

    Messaggi : 7
    Data d'iscrizione : 10.12.10
    Età : 39
    Località : Montesarchio

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  fiore mariaolimpia il Mer Dic 15, 2010 11:57 am



    Io ero nel gruppo dei non "emarginati", nonostante ciò ho provato una sensazione di disagio perché ho cercato idealmente di immedesimarmi in coloro che erano emarginati e ghettizzati dal sindaco! Questo gioco in classe mi ha portato a riflettere sul fatto che non è giusto che ci siano discriminazioni di alcun genere e che le persone debbano sentirsi "sotto i riflettori" perchè considerate "diverse" quando in effetti non lo sono affatto.
    avatar
    Maria Rella

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 14.12.10
    Età : 30
    Località : MELITO DI NAPOLI

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Maria Rella il Mer Dic 15, 2010 12:04 pm

    fINO A QUALCHE SETTIMANA FA NON CONOSCEVO IL GIOCO DEL SINDACO.....
    SONO UNA RAGAZZA CHE PORTA GLI OCCHIALI QUINDI IN QUESTO LABORATORIO ERO NEL GRUPPO DEGLI "EMARGINATI" E QUESTO RUOLO PROPRIO NON MI PIACEVA...PER QUALCHE GRADO IN MENO CONSIDERARMI UN'EMARGINATA.....ALLORA HO PENSATO DI TOGLIERMI GLI OCCHIALI(ANCHE SE NON VEDEVO BENE)COSI' SAREI STATA GIUDICATA UGUALE AGLI ALTRI.

    FilomenaFabozzi

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 12.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  FilomenaFabozzi il Mer Dic 15, 2010 5:04 pm

    Attraverso questo gioco siamo riusciti a comprendere il senso dell' emarginazione ponendo in due shieramenti i ragazzi con gli occhiali e quelli senza. Attraverso l' esperimento postoci ho capito come molte persone tendono a dare le spalle a chi è "diverso", come abbiamo fatto noi del gruppo delle "non emarginate".
    Questo per me non è stato un gioco ma un' esperienza volta a riflettere su come le persone tendono a giudicare con facilità chi è diverso.

    luisa.fucito

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 09.12.10
    Età : 37
    Località : Napoli

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  luisa.fucito il Mer Dic 15, 2010 5:11 pm

    All'inizio del "gioco" sorridevo ma, per me, ha smesso di essere un gioco nel momento in cui, una volta dichiarata la discriminante, ho tolto gli occhiali in un baleno, creandomi l'alibi del "tanto io non li porto sempre". L'istinto mi ha colto di sorpresa e mi ha colto vigliacca. La voglia di uniformarmi ai "normali" ha prevalso senza sforzi. Neanche la condizione da "occhialuta" della mia amica mi ha fermata o fatto riflettere sul mio gesto (se non a posteriori), nè mi redime il fatto che, una volta emarginata la mia amica, la mia attenzione fosse rivolta esclusivamente alle sue sorti e non al gruppo di emarginati.
    Non mi è piaciuto il mio comportamento e sono contenta di aver avuto la possibilità di "conoscerlo" attraverso quello che definirei un esperimento, date le potenzialità "in gioco". L'autoconsapevolezza è un passaggio fondamentale perchè solo una volta conosciuta (e accettata) la verità su noi stessi possiamo de-costruire, per poi ri-costruire, la persona che decidiamo di essere, sperando che sia migliore della precedente.

    Mariarosaria Sgariglia

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 11.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Mariarosaria Sgariglia il Mer Dic 15, 2010 7:57 pm

    In questo gioco- esperimento del sindaco io mi sono ritrovata nel gruppo delle "fortunate"; inizialmente sono stata contenta di non trovarmi nel gruppo degli emarginati perchè mi sentivo "protetta"- "accettata" dagli altri componenti del villaggio; successivamente, però, volgendo il mio sguardo verso gli emarginati, ho provato dispiacere per gli esclusi, considerati diversi solo perchè indossavano gli occhiali. Ecco quello che spesso accade: non guardiamo al di là dell'apparenza.

    Falco Giovanna

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 13.12.10

    lab. emarginazione ( il sindaco)

    Messaggio  Falco Giovanna il Mer Dic 15, 2010 10:20 pm

    Io non porto gli occhiali ma in occasione del " gioco " proposto dalla Professoressa ho preso gli occhiali della mia collega seduta accanto a me per capitare nel gruppo delle emarginate. Anche se era una finzione per un attimo mi sono sentita messa da parte, guardata anzi osservata dal resto dell'aula proprio come si guarda per strada e in qualsiasi altro luogo,tutte quelle persone di colore, i barboni, i malati, e spesso anche i disabili.
    sentirsi emarginati è una sensazione bruttissima che anche se per poco tempo io ho provato ha iniziato a farmi riflettere sull'intolleranza che ci circonda.

    avatar
    luciapalmieri

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 11.12.10
    Età : 30
    Località : sparanise (CE)

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  luciapalmieri il Gio Dic 16, 2010 3:59 pm

    Attraverso il gioco del sindaco abbiamo assaporato l' amarezza dell' emarginazione. In realtà non è stato proprio un gioco, ma è stato un esperimento. Nel momento in cui il sindaco ha annunciato che gli emarginati erano coloro che portavano gli occhiali è scattato il mio istinto: mi sono tolta gli occhiali!!!.Questo esperimento è stato ancora una volta, spunto di riflessione: essere EMARGINATI è una cosa bruttisima. è importante farci conoscere per quello che siamo!!!...

    Vincenzo Cantiello

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 11.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Vincenzo Cantiello il Gio Dic 16, 2010 4:04 pm

    L'esperienza laboratoriale vissuta in classe è stato un chiaro esempio di marginazione sociale. Non portando gli occhiali, ho fatto parte del gruppo dei non emarginati.
    Devo ammettere che per istinto mi sono sentito un "privilegiato".
    Ho prestato poca attenzione al gruppo degli emarginati e , mi sono reso conto che nonostante le belle parole fatte di solidarietà e amore, quasi sempre la diversità spaventa.

    Serao Concetta Letizia

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 10.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Serao Concetta Letizia il Gio Dic 16, 2010 4:22 pm

    Attraverso questo laboratorio ho riflettuto sul tema dell'emarginazione.
    Il gioco del sindaco prevedeva la divisione di due gruppi: gli emarginati cioè coloro che portavano gli occhiali, e i non emarginati cioè coloro che non portavano gli occhiali. Io non portando gli occhiali facevo parte dei non emarginati. Devo ammettere che ho dato poca importanza al gruppo degli emarginati, e mi sono resa conto che fin quando l'emarginazione non ci tocca da vicino non la elaboriamo in modo concreto.

    Anna Cozzuto

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 15.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Anna Cozzuto il Gio Dic 16, 2010 5:31 pm

    Con questo esperimento si è messo in evidenza l'aspetto per l'emargnazione e di come basti poco per essere emarginati. Io stessa da piccola sono stata messa da pare per il mio aspetto fisico, perchè ero molto grassa. Dico ero perchè adesso sono cambiata e per me è una rivincita, m a questo punto mi chiedo: é giusto sentirla come rivincita?

    Anna Cascone

    Messaggi : 14
    Data d'iscrizione : 15.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Anna Cascone il Gio Dic 16, 2010 6:40 pm

    Questo gioco fatto in classe sull'emarginazione, mi ha fatto riflettere sul come é sgradevole essere esclusi da un gruppo perché non si hanno determinate caratteristiche o degli oggetti.
    La cosa gravissima é che la nostra Società si basa effettivamente e praticamente sulla logica dell'esclusione anche se formalmente tutti siamo uguali.
    Ma siamo tutti uguali???
    Ho dei forti dubbi...
    Ricordo con tristezza e rabbia un episodio che mi é stato raccontato l'anno scorso
    da mio cugino di 13 anni; il ragazzo é stato emarginato dal gruppo classe perché non vestiva con capi firmati e non aveva le scarpe Hogan.
    Mentre mi raccantava piangendo perché non voleva più andare a scuola, io mi sono chiesta:
    ma questo é ciò che conta nella vita?
    Come questi ci sono tantissimi casi nel mondo scolastico, universitario e lavorativo.
    Questa emarginazione ed esclusione é ingiustificata e spesso deriva dal cattivo gusto e dall'infelicità.
    Chi é diverso( per razza, cultura, situazione economica,situazione di salute..) da noi deve essere una risorsa da custodire e non da emarginare.
    avatar
    Luigi Migliaccio

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 15.12.10
    Età : 34

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Luigi Migliaccio il Ven Dic 17, 2010 9:03 am

    non c'ero...

    natale maria

    Messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 09.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  natale maria il Ven Dic 17, 2010 10:09 am


    Quando è iniziato il gioco del sindaco ,io ero nel gruppo dei non emarginati ,inzialmente mi ha fatto sorridere come attività ma poi riflettendoci mi sono accorta come quel gioco mostrava anche la dura realtà di oggi , di come alcune volte facciamo di tutto pur di non essere esclusi anche di andare oltre il nostro pensiero. Inoltre ho ripensato al momento delle elezioni dove quasi tutti si schierono con il può forte per essere più favoriti anche andando contro alle proprio idee . E'stato per me un gioco molto significativo in quanto per la prima volta un'attività pratica è stato più incisiva e comunicativa di qualsiasi libro.
    avatar
    clementina spiaggia

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 10.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  clementina spiaggia il Ven Dic 17, 2010 2:57 pm

    il gioco del sindaco mi ha fatto riflettere molto...io non avendo gli occhiali ero nel gruppo delle non emarginate...in quel momento sinceramente non ho dato peso al gioco poi in questi giorni pensandoci ho riflettuto di quanto è reale in realta quel gioco...succede tutti i giorni davanti ai nostri occhi e non ce ne rendiamo conto...

    orsolina dell'aversano

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 10.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  orsolina dell'aversano il Ven Dic 17, 2010 5:02 pm

    Il gioco del sindaco è stata una novità ma anche un chiaro esempio di emarginazione sociale.Io ero nel gruppo degli emarginati e anche se sapevo che era un gioco mi ha permesso di capire il senso di sconforto di chi vive quotidianamente in situazioni di emarginazione. E' mi fa rabbia sapere che è proprio la nostra società che alla comprensione preferisce l'indifferenza .

    Maria Luisa C. Borrata

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 09.12.10

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Maria Luisa C. Borrata il Ven Dic 17, 2010 5:12 pm

    è stato un gioco molto costruttivo in quanto si è potuto vedere come sia difficile il ruolo di emarginato. A volte delle situazioni non si riescono a comprendere se non vengono vissute in prima persona.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: lab. emarginazione (il sindaco)

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mer Nov 14, 2018 4:30 pm